Home Eventi Salotti culturali serali al MECF di Foza – “Noi che fummo giovani e soldati” a cura di Flavio Rodeghiero
Rodeghiero

Data

11 Lug 2021

Ora

20:30

Salotti culturali serali al MECF di Foza – “Noi che fummo giovani e soldati” a cura di Flavio Rodeghiero

domenica 11 luglio alle 20,30
al MECF , di Foza tornano le serate culturali:
Noi che fummo giovani e soldati
a cura del On.Prof. Flavio Rodeghiero

L’Altipiano dei Sette Comuni è stato l’unico territorio in Italia a vivere in prima linea tutti i 41 mesi del Primo conflitto mondiale.

Introdotto dallo storico Alberto Monticone, e arricchito di contributi di altri valenti studiosi, il volume è un’utile guida per capire come scoppiò il conflitto, quali devastanti conseguenze umane, sociali ed economiche ebbe su questa parte del territorio nazionale,e come oggi se ne conservi e tuteli la memoria, nello specifico mediante l’applicazione di quanto previsto dalla legge n. 78 del 7 marzo 2001,”Tutela del patrimonio storico della Prima guerra mondiale”, che proprio da una proposta partita dall’Altipiano prese le mosse per essere votata dal Parlamento.

La pubblicazione, che presenta una ricerca condotta con un’attenzione speciale al tema del dramma umano, raccoglie insieme i caduti nella Grande Guerra dell’Altipiano così come era organizzato amministrativamente cento anni fa, con le località di Pedescala e San Pietro Valdastico all’interno del Comune di Rotzo.

Viene così disegnato nell’insieme il quadro sociale di una peculiare realtà di confine che, sconvolta dalla guerra, non solo perderà il nerbo delle sue forze giovanili, ma vedrà il profugato di tutti gli abitanti e la totale distruzione del territorio, per ritrovare nella memoria a cento anni dal conflitto il significato di un luogo educativo per le giovani generazioni sul dramma della guerra.

Rodeghiero

BIOGRAFIA

Flavio Rodeghiero
(Foza, 2 settembre 1960) è un politico italiano.
Giornalista, docente e saggista, è stato eletto deputato nella XII, XIII e XIV Legislatura, le tre elezioni nelle quali è stato applicato in Italia il sistema elettorale prevalentemente maggioritario (Legge 277/93, c.d. Legge Mattarella), ed è stato quindi membro della Camera dei Deputati dal 1994 al 2006, dove ha ricoperto, fra le altre, la carica di capogruppo nelle Commissioni Cultura e Politiche dell’Unione Europea.

Rodeghiero

 

 

Pin It on Pinterest